OrientaMenti Itinieranti 2.0

Dalle ultime classifiche internazionali è evidente che numerose università italiane si posizionano tra le migliori d’Europa e del mondo. Ben quattro nostre rappresentanti sono tra le prime 200 al mondo. Questo enorme successo non corrisponde però ad un’altissima frequentazione da parte di studenti stranieri nei nostri Atenei. Questa non eccellente affluenza risulta insensata soprattutto se si considera che l’Italia non è solo una delle nazioni più belle e più ricche di storia, ma ormai anche il punto di partenza per l’eccellenza accademica. Dalle accademie di belle arti alla moda internazionale, dalla letteratura all’economia aziendale, dalle scienze naturali alla medicina e chirurgia. In Italia è possibile trovare l’eccellenza in ogni settore accademico e insieme a questo anche la migliore qualità di vita auspicabile. Come all’Università di Sassari, in Sardegna, che insieme alla Sicilia è una delle più belle isole di tutta Europa per il clima, per la gente che ci abita e per la cultura universitaria. 

 

 

 

Grazie ai progetti di mobilità studentesca come l’Erasmus, migliaia di studenti stranieri hanno deciso di vivere parte della loro vita in Italia per poi tornare nel proprio paese con grandi abilità professionali e curriculum invidiabili, oppure rimanere per concludere l’università fino a creare imprese e business milionari. Perché allora non scegliere un’intera carriera accademica in Italia? Questa è stata la scelta di successo di Amar Taha, palestinese, 27 anni, che dopo essersi laureato nel corso di Laurea in odontoiatria a Sassari è rimasto innamorato di questa città e dell’accoglienza a lui riservata dai suoi professori e colleghi di università e ha deciso di fare, della Sardegna e dell’Italia, la sua nuova casa. Per assistere nuovi aspiranti Dottori italiani anno promuove da Sassari un’ambiziosa iniziativa chiamata “Doctor in Italy”, www.doctorinitaly.com, che rientra nel progetto internazionale “Orientamenti Itineranti 2.0”, progetto patrocinato dall’Università di Sassari e dalla Regione Sardegna, finanziato dalla fondazione Banco di Sardegna e Almy Test srls, che è stato presentato a Tunisi nei giorni scorsi presso gli istituti ed i centri culturali principali della città. Il progetto Orientamenti Itineranti 2.0 ha infatti come obiettivo principale quello di attrarre studenti stranieri nell’Ateneo sassarese selezionando le eccellenze presenti negli Istituti Superiori delle Nazioni della sponda sud del Mediterraneo, permettendo loro un più facile accesso ai sistemi universitari italiani. Il Progetto è in linea con le manovre del governo italiano, dato che il MIUR, Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca, ha tra i suoi traguardi quello di facilitare l’accesso di studenti stranieri in Italia, tanto da riservare centinaia di posti per gli studenti provenienti dall’area non comunitaria.

 

Presenti a Tunisi nei giorni scorsi, i responsabili del progetto hanno presentato le opportunità offerte agli studenti della lingua italiana della capitale che, interessati a proseguire gli studi in Italia, sia perché sono innamorati dal Bel Paese che perché consapevoli della forza di un titolo di laurea conseguito in Europa, si sono recati in massa a conoscere la nuova occasione. 

 

Doctor in Italy intende appunto aiutare tutti gli studenti stranieri a prendere coraggio e prenotare il primo biglietto aereo con destinazione Italia, per poter avviare gli studi universitari.  A tal proposito Amar ci racconta: “All’Università di Sassari, ma anche in tutta Italia, ho trovato ospitalità e possibilità di crescita. Non solo la terra e il mare più belli d’Europa, ma anche un corso di laurea entusiasmante che mi ha offerto la possibilità di viaggiare in diverse nazioni straniere. Ho partecipato anche al programma Erasmus che per un anno mi ha permesso di frequentare l’Università di Granada, in Spagna, grazie ad una borsa di studio offerta dall’Università di Sassari. Oggi che sono un giovane dottore sento il desiderio di aiutare anche i nuovi neo diplomati delle nazioni della sponda sud del mediterraneo e di tutti i paesi stranieri ad intraprendere un percorso come il mio: venire a studiare in Italia, imparare nuove lingue straniere e diventare un grande dottore. Spesso a causa delle paure che si hanno a 17-18 anni non si riesce a prendere decisioni così importanti, rinunciando a grandi possibilità.

 

 

Dopo ormai 6 anni che vivo a Sassari posso dire con certezza che questa regione è tra le migliori che uno studente possa desiderare. Parallelamente alla mia carriera da dentista ho voluto dedicare gran parte del mio tempo per dare supporto ai nuovi studenti stranieri che arrivano in Italia, grazie alle attività di Doctor in Italy, progetto nato in collaborazione con due grandi realtà nel mondo della formazione universitaria: Formore Istruzione un’associazione di studenti che mi ha aiutato ad inserirmi nella cultura italiana e WAUniversity, che mi ha supportato nell’inserimento all’Università e nel superamento degli esami più difficili. Ho voluto fondare Doctor in Italy per poter aiutare gli studenti che hanno deciso di studiare in Italia a risolvere i problemi della burocrazia italiana, dal visto all’iscrizione all’Università, grazie allo studio legale Giambrone, ma anche a superare i primi ostacoli di uno studente straniero come l’inserimento culturale e linguistico”. 

 

Con Doctor in Itay Amar ha messo in pratica tutte le esperienze acquisite in questi anni di studi per poter aiutare gli studenti che hanno scelto l’Italia come meta universitaria a realizzare il proprio sogno. Lo studente che ha deciso di studiare nelle università italiane ed europee potrebbe essere scoraggiato dalle complesse procedure d’ingresso, ma con Doctor in Italy riceve supporto gratuito da parte degli studenti stranieri che, dopo essersi laureati in Italia, hanno deciso di far parte del progetto di Amar.  Doctor in Italy collabora con diverse realtà internazionali e, in particolar modo, con la WAUniversity, l’accademia online più importante in Italia, visibile sul sito www.wauniversity.it, che aiuta gli studenti nel superamento dei test di ammissione universitari e degli esami di profitto che lo studente straniero dovrà affrontare durante il corso di laurea in cui si iscrive. 

 

Con WAUniversity gli studenti possono già cominciare la preparazione per i test di ammissione ancora prima di arrivare in Italia, nei mesi invernali la preparazione verrà fornita online attraverso lezioni in streaming e software e-learning ad alto valore tecnologico nel campo dell’apprendimento a distanza (FAD), mentre d’estate, dopo che lo studente si è diplomato nella sua nazione, prepara gli studenti stranieri grazie ad una Summer School che permette agli studenti di iniziare le lezioni universitarie, che cominceranno ad Ottobre, nel migliore dei modi.  Inoltre WAUniversity e Doctor in Italy collaborano per supportare gli studenti stranieri iscritti nelle università italiane nel superamento degli esami universitari più complessi in modo tale che lo studente possa terminare gli studi nel minor tempo possibile.  Il loro contributo non si estende però solo alla formazione e alla preparazione dello studente, ma anche alla formazione umana del giovane ragazzo o ragazza che vengono consigliati nella scelta serena e consapevole del corso di laurea in cui iscriversi, accompagnati in viaggio per le varie capitali europee e incitati a stringere durature amicizie con i colleghi o futuri tali, fornendo inoltre anche il supporto nel reperimento del miglior alloggio e nell’inserimento culturale attraverso attività di gruppo e workshop con studenti di cittadinanza italiana.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Formore Istruzione Via Porcellana n°44 07100 Sassari